Le comunicazioni commerciali nel marketing 1.0

Il marketing 1.0. Inizio della comunicazione commerciale

Continuo la mia storia del marketing. Oggi racconto l'evoluzione della comunicazione aziendale dal medioevo ai primi anni settanta. Marketing 1.0 è il nome che ho dato a questo periodo dello sviluppo della tecnologia. Quando vuoi capire il marketing devi analizzare la nascita e le date di cambiamento della comunicazioni commerciale: cambiamenti negli usi e costumi. Il periodo in considerazione (dal 1500 fino al 1970) è caratterizzato da importanti scoperte e invenzioni.

Evoluzione della comunicazione commerciale
Evoluzione della comunicazione commerciale

I primi medium 1450-1900

In questo periodo è in atto un cambiamento sociale, artistico, economico. La navigazione verso le indie per il commercio di materie mette le basi a un nuovo concetto di economia. Il Portogallo, la Spagna con l'Inghilterra e l'Olanda sono paesi che puntano il  business nello scambio. Alla parola marketing è sostituita la parola scambiare.  Come per la fisica che in quel periodo inizia le sue teorie che rivoluzionerà l'umanità (basta citare il solo Galileo), anche per la comunicazione inizia un periodo di invenzioni:

  • 1445  Johann Gutenberg inventa la stampa a caratteri mobili. Nasce la stampa moderna. 
  • 1730 a Londra la prima uscita di un magazine o rivista che nel 1741 si diffuse anche a Philadelphia. 
  • 1839 nacquero i primi manifesti 
  • 1867 i primi cartelloni 
storia del marketing i primi manifesti e magazine

Alcune date importanti

Altre date importanti

  • 1880 il simbolo TM compare negli Stati Uniti come marchio registrato. Puoi cliccare qui per sapere sui simboli dei marchi
  • 1905 L'università della Pennsylvania offre un corso di marketing del prodotto
  • 1908 Apre la Hanvard Business School

I nuovi medium dal 1922 al 1949

Dalla prima guerra mondiale la tecnologia al servizio delle imprese fa un passo in avanti. Dal 1920 al 1949, emergono tre fondamentali strumenti:

  • 1922 la radio inizia a trasmettere le prime pubblicità
  • 1933 già metà della popolazione americana ha una radio nelle proprie case.
  • 1941 la TV inizia a trasmettere le prime comunicazioni commerciali (bulova orologi).
  • 1946 il telefono ha una penetrazione del 50%
storia del marketing i nuovi medium

La maturazione dei medium dal 1950 al 1972

Periodo della maturazione.  Siamo usciti dalla seconda guerra mondiale: tutti vogliono un sogno. Le persone hanno il desiderio di comunicare, avere un telefono, una lavatrice, un'auto. La domanda dal mercato è abbastanza carica, molto chiara e uniforme. Le imprese iniziano a crescere e a competere per lo sviluppo commerciale. Il ruolo del cliente è fondamentale per il successo dell'impresa. In questo periodo storico più mezzi di comunicazione per un'impresa significa avere più possibilità per le imprese vendere il prodotto. Prende forma la comunicazione integrata

  • 1970 il telemarketing inizia la sua era
  • 1972 vendita a distanza attraverso riviste con consegna a domicilio.
storia del marketing la maturazione dei medium

Le produzioni di massa

Per l'impresa la tecnologia più importante sono i macchinari. Esplosione di invenzioni, nuove macchine per manufatti, i primi treni, navi, scoperte..Sicuramente per gli amanti della tecnologia era un periodo fantastico! Tutto era nuovo! 

Ma qual'era l'essenza dell'azienda in questo periodo? Traduciamo in termini moderni: qual'era la strategia di base di quel tempo? Lo scopo del marketing era quello di vendere i prodotti usciti dalle fabbriche a chiunque fosse interessato ad acquistarli. I prodotti erano piuttosto essenziali e inteso a servire un mercato di massa.

Esempi emblematici di quel periodo sono la creazione di alcuni prodotti che passeranno alla storia. Una tra queste è sicuramente la Ford modello T. Esempio di prodotto di catena di montaggio e di visibilità del prodotto di massa. Il prodotto deve essere accessibile a tutti con un prezzo giusto. La Renault nei suoi impianti introduce concetti  i tempi e metodi, saturazione degli impianti.

Il marketing 1.0 era solo operativo e non strategico

Il marketing 1.0 è puramente operativo, tattico e non strategicoInfatti inizialmente è considerato come una "disciplina" a supporto della produzione, alle risorse umane ecc. Lo scopo essenziale era quello di rendere esplicito il bisogno della popolazione per generare la domanda per andare a comprare il bene (stimolo/risposta). La soddisfazione del cliente e fidelizzazione non sono requisiti importanti.

 

Un grande balzo in avanti lo abbiamo alla fine della seconda guerra mondiale. Inizia a prendere forma la teoria delle 4P che ancora oggi è uno dei fulcri del piano di marketing. Non così teorizzata come oggi, la teoria delle 4P in quel periodo era molto ristretta e molto pratica. Si definiva come produrre, creare il prodotto, definire il suo prezzo, realizzare una forte campagna pubblicitaria, organizzare e decidere i punti vendita. La campagna promozionale era prevalentemente verticale (inizio della TV, della radio). Al marketing era assegnato il ruolo di organizzare. Si inizia a parlare del marketing convenzionale.

storia del marketing per l'impresa. la produzione di massa

Marketing 1.0 per il cliente

Adesso però scriviamo qualcosa sul cliente. Ricordo sempre, infatti, che quando parliamo di marketing non possiamo mai togliere i due attori principali, appunto l'impresa che vende e il cliente che compra.

 

Dopo le guerre mondiali, la popolazione ha grande voglia di cambiamento e novità. Soddisfatti i bisogni primari, le persone vogliono viaggiare (auto), vogliono essere visionari (la TV), vogliono la comodità (elettrodomestici). Ci troviamo ancora in un terreno completamente fertile dove la massa era abbastanza uniforme. Il concetto della segmentazione del mercato non era prioritario.

Continua...

Scrivi commento

Commenti: 0