Il vantaggio di costo

Un'azienda applica una strategia basata sul vantaggio di costo se i suoi costi culumativi per generare le attività generatrici di valore sono i più bassi di quelli dei suoi concorrenti.

 

Il valore strategico del vantaggio di costo dipende dalla sua sostenibilità. La sostenibilità si verifica se le fonti del vantaggio di costo per un'impresa sono difficili da imitare o duplicare da parte dei concorrenti

 

Il costo di un'attività generatice di valore è sempre influenzato dalle scelte di politica aziendale indipendentemente da altre determinanti di costo. Le scelte politiche riflettono le scelte di un'azienda e spesso implicano equilibri deliberati fra costo e differenziazione.

Tra le scelte di politica aziendale che tendono ad avere il maggior impatto sui costi ricordiamo (Porter Il Vantaggio Competitivo):

  • prestazioni e caratteristiche dei prodotti
  • portafoglio dei prodotti offerti
  • livello del servizio assicurato
  • sviluppo della tecnologia
  • attività di marketing
  • tempi di consegna
  • canali di vendita
  • tipo di materie di prime
  • altre spese di gestione
  • formazione
  • programmazione della tecnologia
  • attività di vendita
  • manutenzione impianti

La posizione di costo

Catena del valore di Porter
Catena del valore di Porter

La posizione di costo relativa di un'impresa è determinata dalla composizione della catena del valore della concorrenti e dalla sua posizione relativa rispetto alle determinanti di costo di ogni attitività. Ad esempio se se le catene del valore di due aziende concorrenti sono diverse tra loro, la leadership si combatterà nell'efficenza della catena del valore (compagnie aeree ecc)

Riconfigurazione della catena del valore

Gli spostamenti più evidenti nella posizione di costo relativa, nella maggior parte dei casi derivano dal fatto che un'impresa adotta una catena del valore diversa da quella dei suoi concorrenti. Esempi possono riguardare:

  •  un diverso approccio produttivo
  • automazione
  • canale di distribuzione
  • materia prima differente
  • trasferimento impianto produttivo

Per identificare una nuova catena del valore, un'azienda deve esaminare tutte le sue attività, come pure le catene del valore dei concorrenti, alla ricerca di opzioni creative per operare in modo diverso.

Ad ogni attività, un manager si deve porre domande del tipo: come si potrebbe svolgere in modo diverso? come si potrebbe riordinare? coalizzarsi?

Riconfigurazione della catena del valore a valle

I costi a valle del processo, o i costi di canali, sono quelli più soggetti a variazione. Oltre a pesare sul prezzo finale, presentano un alto grado di personalizzazioni che può determinare il successo per un'impresa. L'outsoursing è tra queste ipotesi, come ad esempio affidare a terzi la logistica fino ad arrivare ad una supply chain management.

Scrivi commento

Commenti: 0