· 

Intelligenza emotiva come svilupparla per la tua leadership

L'intelligenza emotiva di Goleman. Come essere intelligenti davanti all'emozione.

L'intelligenza emotiva è la capacità di riconoscere, utilizzare e gestire le tue emozioni. Nel linguaggio comune l'emozione è una componente irrazionale che non si può governare.

Le emozioni prendono possesso di te. Collera, amore, rabbia sono emotività che credi di non controllare. Gestire le emozioni è difficile! 


Se capisci come funziona il circuito delle emozioni puoi iniziare a cambiare idea. La fisiologia delle emozioni di Joseph Ledoux spiega il come il nostro cervello prende decisioni emotive.

Le emozioni si possono gestire? Goleman dimostra che educando la tua competenza personale e sociale,  puoi controllare la tua emozione. In questo articolo scrivo di come sviluppare l'intelligenza emotiva di Goleman.

competenze personali e competenze sociali nell'intelligenza emotiva di Goleman
Intelligenza emotiva di Goleman

Intelligenza emotiva come svilupparla.

Il tema dell'intelligenza emotiva è stato trattato nel 1995 da Daniel Goleman nel libro "Emotional Intelligence" tradotto in italiano nel 1997 "Intelligenza emotiva che cos'è perché può renderci felici". 


L'intelligenza emotiva è utilizzata in psicologia e in ambito organizzativo/aziendale. Goleman suddivide l'intelligenza emotiva in due dimensioni: le competenze personali e le competenze sociali.

Sviluppare intelligenza emotiva aiuta ad ascoltare il tuo se, a prenderti cura di te. Unire l'intelligenza con le emozioni aiuta ad acquisire coraggio competente per le sfide della tua vita. 

Ecco le competenze personali.

Competenze personali e intelligenza emotiva.

Consapevolezza di se

Avere consapevolezza di sè significa avere profonda comprensione delle tue emozioni, delle doti e dei limiti distintivi della propria personalità. Il leader consapevole di sè è pienamente cosciente dei propri valori, sogni e obbiettivi.

 

L'indice più significativo dell'auto consapevolezza è una tendenza alla riflessione introspettiva e alla ponderatezza. Trova il tempo per riflettere con calma per prendere decisioni ponderate e non d'impulso

la consapevolezza del se nella intelligenza emotiva

Gestione di se

Goleman definisce la gestione di sè come una sorta di continua conversazione anteriore. E' quella componente dell'intelligenza emotiva che ci affranca dall'asservimento alle nostre emozioni. 


La gestione di sè conferisce lucidità mentale alla leadership. Impedisce alle emozioni negative di deviare il nostro percorso. Un leader non può gestire in modo efficace le emozioni altrui senza avere prima un pieno controllo sulle sue. 

I leader che dominano le proprie emozioni riescono a cavalcare l'onda del cambiamento, aiutando la propria azienda ad adeguarsi e a stare al passo con i tempi. Una leader efficace richiede la medesima capacità di dominare i propri tumulti interiori dando piena espressione a emozioni positive

gestione del se nella intelligenza emotiva

Competenze sociali e intelligenza emotiva.

Consapevolezza sociale

La consapevolezza sociale, in particolare l'empatia, è alla base della fase successiva del compito primario della leadership: creare risonanza. Sintonizzandosi sui sentimenti degli altri, un leader può parlare e agire in maniera appropriato, indipendentemente dalla situazione che debba affrontare.


Un leader che manca di empatia risulta stonato. Le sue azioni innescano reazioni negative. L'empatia, ovvero la capacità di ascoltare gli altri e di considerare le situazioni dal loro punto di vista, consente ai leader di sontonizzarsi sui canali emozionali che creano risonanza

consapevolezza sociale nella intelligenza emotiva

Gestione delle relazioni

In questo punto dell'intelligenza emotiva rientrano gli strumenti più comuni della leadership:

  • capacità di persuasione
  • gestione dei conflitti
  • spirito collaborativo

L'arte di gestire le relazioni interpersonali affonda le radici nella sincerità, nell'azione dettata da sentimenti autentici.


Perché dico questo? Se un leader agisce in modo poco sincero o manipolativo, il radar emozionale dei suoi collaboratori registrerà una nota di falsità ed essi saranno portati a negargli la propria fiducia.

gestioni delle relazioni nella intelligenza emotiva

Le mie conclusioni

L'intelligenza emotiva non è di sicuro una medicina. Tanto lavoro, esercizi e impegno devi mettere per avere anche piccoli risultati. Di sicuro Goleman aiuta a mettere un pannello di controllo e agire nella giusta direzione.


Ti potrebbe anche interessare

Leadership e intelligenza emotiva

Intelligenza emotiva e leadership

Vincere insieme

Vincere insieme

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Barbara (domenica, 09 settembre 2018 21:43)

    Bellissimo e interessante...